MYOLIFE (Mio-inositolo)                                                                     
Per il sistema nervoso
Funzioni: Aparato Uro-Genitale Femminile, Colesterolo, Cuore, Fegato, Insonnia, Menopausa, Metabolismo degli Zuccheri e dei Grassi, Sistema Nervoso, Stanchezza Fisica e Mentale. Sistema nervoso e fegato sono le parti dell’organismo che traggono maggior beneficio dall’integrazione con Mio-inositolo, la forma attiva dell’Inositolo. È un integratore a base di mio-inositolo naturale al 100%,privo di additivi e NON modificato geneticamente, senza glutine e senza sostanze allergiche. Il mio-inositolo è una sostanza che lavora a stretto contatto con le vitamine del gruppo B. È un costituente delle membrane di tutte le cellule ed è un intermediario nella formazione di importanti neurotrasmettitori del sistema nervoso centrale, come la serotonina, sostanza principalmente coinvolta nella regolazione dell’umore. Ecco svelati i motivi per cui il sistema nervoso in generale trae giovamento dall’integrazione di questo elemento. Il mio-inositolo è anche noto nella letteratura scientifica per il suo effetto lipotropo, legato cioè alla capacità di rimuovere i grassi dal fegato, interviene nel metabolismo dei grassi e nel controllo dei livelli ematici di colesterolo, aiutando a rimuovere i grassi nel fegato e favorendo la riduzione del grasso e della bile che si depositano in questo organo. INOSITOLO e MIOINOSITOLO Il Mioinositolo ( quando è solo) è la  forma che il corpo può usare al meglio. Ed è naturale. L’Inositolo è presente in concentrazioni elevate nel cervello, nei reni, nella bile e nel fegato, nel cuore. Potrebbe essere sintetizzato da batteri intestinali e in ogni caso è presente in molti cibi quali: riso integrale, germe di grano  semi oleosi, meloni, arance, pompelmi. È efficace per la guarigione da psoriasi e depositi grassi di fegato e bile: può normalizzare i grassi nel fegato entro 24 ore nelle persone che avevano avuto infiltrazioni di grassi nel fegato conseguente ad un accumulo di grassi nel tratto intestinale. Sul Journal of Urology si riferisce che “quando Inositolo fu fatto assumere a 6 pazienti ammalati di tumore alla vescica, i tumori si ridussero di volume e scomparvero le tracce di sangue nelle urine”. N.B.: per il colesterolo l’Inositolo ha bisogno della vit.C ( e Colina e Biotina), i diabetici eliminano più Inositolo dei non diabetici, il caffè  fa diminuire le scorte di Inositolo ( forse anche per questo il caffè innalza il colesterolo). Una sua carenza può causare: depression, attacchi di panico ( 28 persone con questi sintomi furono trattati per 1 mese con 12 gr. di MioInositolo al giorno mostrando un miglioramento superiore a quello dei farmaci antidepressivi e senza effetti collaterali). L’Inositolo aiuta, inoltre , a dormire.Il dott. PFEIFFER dice di aver studiato gli effetti dell’Inositolo sulle onde cerebrali e di aver scoperto che  ha un potere ansiolitico simile al LIBRIUM e al VALIUM e a tale scopo li può sostituire, agendo nel contempo anche sull’insonnia, sull’ipertensione (1 gr. al mattino + 1 gr. alla sera), sulla schizofrenia, sull’ipoglicemia, sulla steatosi del fegato, sulla depressione. Anche la stipsi e la calvizie precoce o improvvisa , eczemi, anomalie agli occhi, eccesso di diuresi (nei diabetici nervosi), ipoglicemia  si possono ricondurre a una carenza di Inositolo. I dosaggi terapeutici vanno da 500 mg a 3 gr. I dosaggi di 12 gr è bene siano seguiti da medici. Il nostro consiglio d’uso:  da 1 a 2 dosi di polvere al giorno, da sciogliere in acqua, utilizzando il pratico dosatore presente all’interno della confezione. Altri cenni sull'INOSITOLO: Insieme alla colina ha lo stesso compito nella trasmissione dell'impulso nervoso. L'insieme di vit. C, colina e inositolo sono in grado di mobilitare i depositi di colesterolo in maniera tale che non è in grado di farlo nessun altro. Il colesterolo è tra le sostanze più importanti del corpo, e invece è considerato un nemico. L'inositolo per la funzione che ha sul colesterolo è importantissimo in menopausa e andropausa perché il colesterolo aumenta, e andiamo anche a costruire ormoni. Nello stesso tempo il mioinositolo in questa forma è considerato un ansiolitico naturale tipo valium o altro, senza effetti collaterali. È antidepressivo e antiansia in maniera potente, agisce sulla sede dell'ansia: il fegato (secondo la medicina cinese) è sede di ansia, depressione, pensiero negativo etc.. Qui attiva la serotonina. Se la produciamo e non viene utilizzata, alla fine verrà depositata creando infiammazione. Quindi non è buono immettere più e più serotonina, ma utilizzare quella che abbiamo al meglio. Per utilizzarla bene serve la vitamina B3 perché è come ottenere il triptofano come aminoacido: noi trasformiamo in ciclo continuo la B3niacina in triptofano. Inoltre senza B3 non captiamo neanche la serotonina prodotta anche dal triptofano. Nel liquido spinale delle persone che vanno soggette a depressione o attacchi panico o comportamenti ossessivo-compulsivi si è trovato poco o nullo mioinositolo. Questo prodotto ha bassissima tossicità: 18 o 20 grammi di mioinositolo possono avere la tossicità di un risotto: posso quindi arrivare a dosaggi molto molto alti senza danni. Il mioinositolo lavora sul fegato che rilascia insulina, che è poi utilizzata dal pancreas. La sintesi viene dal fegato, che spesso e volentieri ad un certo momento va in tilt per l'iperproduzione dovuta ai troppi carboidrati e troppi dolci che non riesce a metabolizzare - ed è sempre il fegato che diventa grasso, secco etc. quindi che ne fa le spese. Questa è la causa principale dei problemi al pancreas per l'eccesso di insulina che non riesce più ad eliminare. È il fegato, e non ci viene detto. Qui lavora il mioinositolo con la colina. Il fegato è anche la sede dell'ansia. Sei in ansia quando non riesci a combattere e noi combattiamo tutti i giorni, andiamo a prendere l'autobus ma la macchina ti schizza addosso qualcosa – sono tutti combattimenti che sottovalutiamo perché abituati a farli. La colina, la vit. C e l'inositolo aiutano così tanto nella cirrosi specie all'inizio, che in uno studio è accaduto che delle persone con fortissime infiltrazioni di grasso nel fegato dovute anche ad eccessi di grassi intestinali, con soli 4 gr di inositolo sono tornate alla normalità in 24 ore. Certamente avranno mangiato in maniera tragica. Una buona flora batterica è in grado di sintetizzare un poco di inositolo. Vedendo le tante depressioni o alterazioni del sistema nervoso che sono in giro, si deduce che tante persone sono in carenza di colina, inositolo. Il Mioinositolo aiuta contro l'ispessimento delle arterie, facilita la ricrescita dei capelli, aiuta ad evitare l'eccesso di rossore della niacina (per evitare vasodilatazione periferica causata dalla B3niacina - che sta buttando fuori dalla pelle le sostanze tossiche e i depositi di istamine. Va presa prima dell'inositolo). Sia colina che inositolo sono distrutti dalle fonti peggiori di acidi grassi saturi di cui tutti facciamo grande uso: caffè, the, cioccolata: sono concentrazione di grassi saturi bruciati che sono estremamente deleteri. Quindi se a pranzo mangiamo bene, con olio di canapa e tutto il resto, ma a fine pasto prende il caffè, distruggiamo tutto. Inoltre nulla in percentuale alza più il colesterolo del caffè. Il caffè è un seme oleoso bruciato, quindi grasso estremamente saturo. Inoltre è immerso in un infuso di acqua bollente! I grassi saturi entrano quindi all'istante nell'organismo. Il the è dovuto alla teina che agisce come una forte stimolazione. È un pò meno dannoso del caffè. È il cioccolato che è terribile, è sempre un seme oleoso che viene bruciato.