VITAMINA B5  o ACIDO PANTOTENICO                  
Il nutrimento delle ghiandole surrenali
L’acido pantotenico svolge un ruolo importantissimo nel metabolismo cellulare. Come coenzima, come le prime tre vitamine del complesso B, partecipa alla produzione di energia da carboidrati, grassi, proteine. E’ un costituente essenziale del coenzima A, che forma l’acetato attivo e, come tale, agisce come agente attivante nel metabolismo. L’acido pantotenico è essenziale per la sintesi del colesterolo, degli steroidi (componenti organici liposolubili) e degli acidi grassi, e favorisce l’utilizzazione delle altre vitamine, soprattutto la riboflavina. E’ idrosolubile, antiossidante, radioprotettiva, antivirale, anti-infiammatoria, cicatrizzante In realtà,  la disinfestazione notturna dei depositi di alimenti (supermercati) con il gas bromuro di metile (il quale poi scompare, all’apparenza, totalmente) trasforma l’acido pantotenico dei cibi in qualcosa di inutilizzabile per cui i cibi stessi ne restano totalmente privi , privandoci di vit.B5. Nutrendoci dai supermercati non avremo quindi mai vitamina B5. Questa mancanza di B5 porta le ghiandole surrenali a rivolgersi alla tiroide con la conseguenza di un sovraccarico di lavoro. Ed ecco i casi delle varie tiroiditi, problema così comune al giorno d'oggi! (vedi Green Plus, vedi L-Tirosina spiegazione). C’è una malattia chiamata : neuropatia mielo-ottica, che è causata dall’esposizione alle fumigazioni con bromuro di metile, i cui sintomi sono simili a quelli da carenza di vit.B5 e che in ogni caso scompaiono o si riducono con buoni apporti della vitamina. Si notò che le sementi  nei magazzini che ricevevano 2 o più fumigazioni , non solo non germinavano bene, in più mostravano segni di anormalità, e gli animali nutriti con frumentone e sorgo indeboliti dalle fumigazioni e mal germogliati avevano grosse difficoltà di crescita e di procreazione. Quanti di quei semi mangiamo? E cosa mangiano i nostri bimbi? Le Surrenali , com’è noto, proteggono l’uomo da ogni tipo di stress, sia fisico che mentale, e per  “ vivere” le surrenali necessitano di vit.B5 e vit. C. La sintesi degli ormoni da parte delle surrenali dipende totalmente dalla B5. Il cortisone, che funge da anti-infiammatorio nelle giunture dolenti per l’artrosi, non è secreto senza B5. Il cibo è una fonte importante, però noi potremmo sintetizzare una certa quantità di B5 grazie alla flora batterica intestinale, perciò se vediamo chiari segni di carenza di B5 si può ipotizzare una notevole disbiosi intestinale. Sintomi di carenza : fatica e desiderio di dormire di giorno, ipotensione, spossatezza, perdita di appetito, stipsi, disturbi gastrici, costipazione, gas intestinali, litigiosità, insoddisfazione, sentirsi “giù di corda”, bruciori ai piedi, crampi e parestesie agli arti inferiori e insensibilità, allergie, artrite reumatoide, insufficente peristalsi intestinale, anche la paralisi intestinale risponde positivamente ad alte dosi di B5, ipertensione,   depressione ( il cervello ha la più alta concentrazione di vit.B5), pochi anticorpi, Cefalea, insonnia. La capacità dell’acido pantotenico di proteggere  gli epiteli , di favorire  che la rigenerazione dei tessuti , la produzione di anticorpi e la sintesi corticoide  rendono questa vitamina indispensabile nelle allergie! Il bruxismo, anche dei bambini, è un crampo involontario causato da mutamenti dell’attività  nervosa per la mancanza di acetilcolina. La B5 la attiva e il bruxismo passa (assieme alla B1). “Adelle Davis parla di dosaggi, anche di 15 grammi al giorno, somministrati a reduci del Vietnam “schizzati” e riportati così tra i vivi”. Dosaggi di 2 o 3 o 4 grammi possono risolvere, anche in pochi giorni, problemi quali : ipotensione causata da scarico delle surrenali – paralisi delle dita dei piedi.  Le migliori fonti alimentari sono : la farina di soia, i semi di girasole e di sesamo, piselli secchi, il tuorlo, anacardi, riso integrale, lenticchie, pappa reale.