CONDROMALACIA

DEFINIZIONE:


Usura e logorio dei tessuti cartilaginei sotto la rotula che causano dolore ed infiammazione. La cartilagine diventa come carta vetrata perché la rotula non ha un movimento scorrevole sul ginocchio.

SINTOMI:


Dolore al di sotto o ai lati della rotula, rumore di raschiamento non appena la cartilagine ruvida struscia contro la cartilagine quando il ginocchio è flesso. Il dolore aumenta dopo una corsa in salita. Ginocchio gonfio.

CAUSE:

La pronazione eccessiva del piede  può causare la torsione laterale della rotula, quadricipite debole o affaticato. La debolezza, in special modo della parte interna, del quadricipite può impedire lo scorrimento fluido della rotula nello squilibrio causato tra la debolezza del quadricipite e l’ipertono dei muscoli femorali, anche i muscoli della banda ileotibiale ipertonici possono influenzare lo scorrimento, durante una corsa in discesa o correndo su superfici non piane. Indossare scarpe non idonee, sovra allenamento.

TRATTAMENTO:


Fermare la corsa. Applicare ghiaccio per 15 minuti ogni più volte al giorno per ridurre infiammazione. Evitare la distribuzione di carichi sull’arto che ha il tendine d’Achille infiammato, tenere il piede elevato e quando è possibile automassagiarsi la zona con una crema all’arnica. Rinforzare il muscolo quadricipite quando il dolore è cessato.
Gli esercizi includono:
1) Mettere un cuscino sotto il ginocchio, contrarre il quadricipite, spingere il ginocchio in basso nel cuscino e alzare il piede. 20 volte.
2) Ripetere l’esercizio come sopra con il piedi verso all’esterno in modo di dar forza alla parte interna del muscolo dei quadricipiti. Ripetere 20 volte.
3) Squats. Eseguirli con la schiena contro il muro. Piegare le ginocchia lentamente a circa 45-60 gradi. Assicurarsi che il ginocchio attraversi la linea tra l’alluce ed il secondo dito. Mantenere la posizione per circa 5 secondi. Rilassare lentamente. 20 volte.
4) Stare sopra uno scalino od un rialzo. Contrarre il quadricipite e abbassare la gamba opposta lentamente per terra. Assicurarsi che il ginocchio attraversi la linea tra l’alluce ed il secondo dito. Ora si deve alzare la gamba sullo scalino. Rilassare. Ripetere 20 volte. Aumentare il numero di ripetizioni in incrementi di 5 ogni due giorni, fino a raggiungere 60 movimenti. Stretching del quadricipite, hamstring, la banda ileotibiale e i muscoli del gluteo. Ritornare a correre gradualmente. Il ricupero completo abitualmente occorre tra la quarta e la sesta settimana.
Consigliatevi comunque con il vostro Osteopata di fiducia.
Esercizi alternativi: Nuotare, spinning, fare del ciclismo usando dei rapporti bassi.

MISURE PREVENTIVE:


Stretching del quadricipite, del femorale, della banda ileotibiale e dei muscoli del gluteo. Ricordarsi di fare per bene lo stretching prima di correre.Usare scarpe adatte al proprio appoggio e che non siano usurate. Fare un programma d’allenamento graduale, evitare un eccessivo allenamento in salita e ricordarsi soprattutto di inserire riposi nel programma d’allenamento.

MARATONA DI TORINO

ISCRIVITI PRESSO RUNNER STORE

Per iscriversi alla newsletter

scrivi a: info@runnerstore.it

con oggetto: newsletter